Seguici su Facebook Twitter Canale Youtube Skype Me?! Flickr GOOGLE FOURSQUARE LINKEDIN FRIENDFEED
TUTTI GLI EVENTI E LE NEWS
 Home Page » Eventi & News
 Eventi & News
« Torna all'archivio notizie
STEFANO CAFFARRI - CUCCHIAIO D'ARGENTO - ROCCOLO DEI CARPINI, IL CABERNET A POZZOL GROPPO
02 Maggio 2016

La prima volta che ho parlato con Paolo Carlo Ghislandi in una chat infiorata di cortesia e desuetismi da ambo i lati, ho chiesto ingenuamente, Ma come preferisci che ti si chiami, Paolo o Carlo. La risposta è stata immediata: Paolo Carlo. Ecco, in questa tuttezza sta l’intero andare della Cascina i Carpini e del suo Deus ex Machina, un terremoto ambulante che non teme di cozzare sul cristallo del cielo: e se si rompe, pazienza.


Dunque il Ghislandi non ha paura di infiascare Cabernet Sauvignon in terra di Timorasso, di schiacciarlo in una prospettiva ombrosa per farlo esplodere d’alcolismi. Ne picchia 15, il Roccolo dei Carpini ’11, anche se tutta quella spazzolata di robe grosse ne interdice la furia, come un terzino metodista. Non ostante il sorso sia impegnativo, maturo, pieno, burrascoso a tratti resta lesto a bersi, spigoli e tutto. Si versa come sangue, profuma forte di frutti rossi stramaturi, talvolta brasati, di cuoio da scrivania, di calamaio. Sorge di schiena il sorso, si protrae a fionda catapultandosi in mezzo alla bocca con l’esuberanza dei giovani e raccogliendosi nel finale con la saggezza degli attempati. Solo dopo il termine il tannino s’arriccia in una spirale che chiama ragù d’alzavole, starne, conigli leprini e fors’anche pernici, fitti di fondi, domati in casseruola.
» Prodotto associato: Roccolo dei Carpini
» Vai al sito: www.cucchiaio.it/blog/appuntidigola/roccolo-dei-carpini-il-cabernet-a-pozzol-groppo/








info@cascinacarpini.it | tel. 0131 800117 | fax 0131 1859657 | Partita IVA 01871430060| ICRF AL 0598 | Numero REA: AL - 206681 | Cookie policy ©2017 Sostanza® S.r.l.